La psicologia del migrante

 La psicologia del migrante​Vi propongo un interessante articolo della collega Irene Bellodi sui risvolti psicologici possibili derivanti dalla recente immigrazione in Italia. L’uomo, nato come migrante, diventa “stanziale” e ciò rende lo spostarsi – specie se fatto a salvaguardia della vita – un evento duro da gestire ed elaborare.

Qui l’articolo completo

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web